Usiamo i cookie per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy.     Scopri di più    
Pizzichendò
Prossimamente!
Castellino del Biferno (CB)

In occasione della festa di Sant'Antonio di Padova gli abitanti accendono grossi fuochi dove verranno adagiate delle caldaie utilizzate per la cottura delle tipiche "sagnitelle" condite poi con il sugo "bugiardo".

Dopo la cena prende il via il “pizzichendò”, una piramide umana formata da tredici persone il cui capo gruppo, fornito di un palo, fa da perno all’intera struttura. Questa torre segue un percorso ed è anche in grado di girare su se stessa. Al contempo alcuni componenti intonano canzoni tipiche.

In occasione di questa manifestazione viene portata anche in processione la statua di Sant'Antonio di Padova e durante il suo cammino per le strade del paese viene fatta sostare davanti ad altari abbelliti da fiori.


Info 0874.745148

ATTENZIONE
Prima di metterti in viaggio contatta l’organizzatore della sagra e assicurati che l’evento in programma sia confermato!

Oltre al piacere della carta, acquistare in edicola la nostra guida vi permetterà di poter usufruire di un servizio in più. Accanto al nome del borgo o della sagra che avrete scelto di visitare troverete un QR-Code, il sistema che vi permetterà di raggiungere senza difficoltà la vostra destinazione. Per leggere questi codici potete scaricare l'app gratuita da Google Play o App Store o servirvi di una qualunque App in grado di leggere un Quick Response Code.

Che abbiate un telefono Android o iOS, basterà inquadrare con la fotocamera il codice d'interesse ed immediatamente lo smartphone si collegherà a Google Maps, impostando già le coordinate precise per raggiungere la vostra meta.

#

Castellino del Biferno (CB)

La fortificazione di Castrum Eudolini – oggi Castellino del Biferno - nacque su di un costone di tufo al termine di un pianoro, agli inizi dell'XI secolo, quando molti nuclei familiari decisero di lasciare le pianure fertili limitrofe al fiume Biferno, poiché continuamente saccheggiati dai barbari e dai Saraceni. Fra i più noti feudatari che lo hanno governato si riscontrano: Andrea d’Isernia, i D’Evoli, i De Capua, i Caracciolo, il borgo ha assunto diverse denominazioni nel corso del tempo. ...
0 recensioni
0 voti
#

Promuovi la tua attività

Molti Partner hanno scelto Borghi&Sagre per accrescere il loro business.
Se sei interessato anche tu a promuovere la tua azienda, compila il form sottostante e sarai contattato a breve da un nostro consulente commerciale.

* Campi obbligatori
Dichiaro di aver letto e accettato tutti i Termini e le Condizioni del Servizio
Scarica l'App di Borghi&Sagre