Usiamo i cookie per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy.     Scopri di più    
A tavola con la tradizione: Pranzo di San Giuseppe
il 19/03/2017
Petrella Tifernina (CB)

La tradizione in Molise legata a San Giuseppe è molto sentita. In questa occasione è usanza in molti paesi preparare un pranzo di tredici pietanze ed offrirlo a tre convenuti, a rappresentare la Sacra famiglia. Qui a Petrella Tifernina, la proloco, prepara il tradizionale pranzo di San Giuseppe per tutti: innanzitutto per le persone più bisognose, le persone anziane e sole che non possono permettersi di rispettare la tradizione, e poi anche per i turisti o visitatori che nell'occasione arrivano in paese.

In ricorrenza della celebrazione della festività di san Giuseppe che cade il 19 marzo, a Petrella Tifernina rivive la tradizione della Tavolata con le 13 pietanze tradizionali. Quest'anno la celebrazione viene anticipata a domenica 13 marzo.
Organizzata dalla ProLoco celebrazione della giornata avrà inizio con la Santa messa alle 11 ed a seguire la processione per le vie del paese e si concluderà con il pranzo comunitario presso la sala Museale. 
Anticamente, come ci raccontano i nostri nonni, in preparazione della festa, nelle case in cui si teneva la devozione otto giorni prima venva approntato un altarino con la Sacra Famiglia. Ogni sera, al ritorno dai campi, gruppi di famiglie vi si riunivano per dar corso alla novena consistente nella recita giornaliera del rosario, delle litanie e della canzone di S.Giuseppe. Poi la devozione vera e propria consisteva nell’invito da parte della famiglia ospitante di persone indigenti. Alla tavolata 13 persone che rappresentano simbolicamente Gesù con gli apostoli e 3 persone che rappresentano Giuseppe, Maria e Gesù. Essi mangiano prima dei 13 per tradizione. Vengono servite le cosiddette 13 pietanze con esclusione di carni e grassi animali, dove l'unico condimento era l’olio. A servire giovani a piedi scalzi, in rappresentanza degli angeli. 
Ancora oggi la tradizione religiosa e popolare viene organizzata a Petrella, e il pranzo è aperto a tutta la comunità. Dopo il pranzo fino a tarda sera si potrà far visita al santo con una preghiera e si potrà continuare a gustare i piatti, la cui preparazione prosegue per l'intero pomeriggio. 
La preparazione delle pietanze inizia il giovedì, e prosegue il venerdì ed il sabato, ogni giorno riservato alle diverse preparazioni. Inoltre una tradizione è quella di preparare i due tipi di dolci: scrippelle e caragnole che vengono distribuite a tutte le case del paese. Le scrippelle sono frittelle soffici e calde; le caragnole sono croccanti arricciate a forma di rosoni e spruzzate di zucchero.
La gratuità che contraddistingue chi si mette al servizio per i quattro giorni permette ai petrellesi di poter continuare a celebrare tale solennità, tradizione popolare e religiosa tanto cara ai nostri avi.

Info 0874.745144

ATTENZIONE
Prima di metterti in viaggio contatta l’organizzatore della sagra e assicurati che l’evento in programma sia confermato!

Oltre al piacere della carta, acquistare in edicola la nostra guida vi permetterà di poter usufruire di un servizio in più. Accanto al nome del borgo o della sagra che avrete scelto di visitare troverete un QR-Code, il sistema che vi permetterà di raggiungere senza difficoltà la vostra destinazione. Per leggere questi codici potete scaricare l'app gratuita da Google Play o App Store o servirvi di una qualunque App in grado di leggere un Quick Response Code.

Che abbiate un telefono Android o iOS, basterà inquadrare con la fotocamera il codice d'interesse ed immediatamente lo smartphone si collegherà a Google Maps, impostando già le coordinate precise per raggiungere la vostra meta.

#

Petrella Tifernina (CB)

Comune agricolo collinare di origine medievale, situato su un colle che degrada dolcemente verso la pianura, in cui il verde si alterna a tratti aridi e sassosi. All'interno dei confini comunali si trova l'isola amministrativa "Castellino Nuovo", del comune di Castellino del Biferno. Il centro storico mantiene le caratteristiche urbanistiche medievali, con abitazioni costruite in pietra, in prevalenza unifamiliari. Apparteneva alla contea di Molise in epoca normanna e durante il periodo svevo...
0 recensioni
0 voti
#

Promuovi la tua attività

Molti Partner hanno scelto Borghi&Sagre per accrescere il loro business.
Se sei interessato anche tu a promuovere la tua azienda, compila il form sottostante e sarai contattato a breve da un nostro consulente commerciale.

* Campi obbligatori
Dichiaro di aver letto e accettato tutti i Termini e le Condizioni del Servizio
Scarica l'App di Borghi&Sagre