ISCRIVITI
Resta aggiornato su tutti gli eventi
Usiamo i cookie per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy.     Scopri di più    
Uomo - Cervo
il 26/02/2017
Rocchetta a Volturno (IS)

La tradizione dell'Uomo-Cervo, nella frazione di Castelnuovo a Volturno, vuole che un uomo, ricoperto di pelli e con le corna di cervo sulla testa, venga giù in paese, tra lo stupore della gente, con lo scopo di distruggere tutto quanto trovi sul suo cammino. Questa “bestia” porta con sé delle lunghe catene e si muove con passi di una lugubre danza. Il Cervo accompagnato dalla sua compagna Cerva terrorizza il paese.

Solo il "buon Martino", identificabile dal suo cappello conico e dalla sua lunga veste bianca, riuscirà dopo una lunga lotta fatta di salti e capriole, a catturare le due Bestie e a legarle.

Di lì a poco giungerà il Cacciatore che dopo aver sparato freddamente alle bestie emetterà un soffio nelle loro orecchie. Come per magia le bestie tornano in vita e ritornano sui monti dove resteranno per un altro lungo anno.

0865.954263 - 338.7788993 www.uomocervo.org

ATTENZIONE
Prima di metterti in viaggio contatta l’organizzatore della sagra e assicurati che l’evento in programma sia confermato!

Oltre al piacere della carta, acquistare in edicola la nostra guida vi permetterà di poter usufruire di un servizio in più. Accanto al nome del borgo o della sagra che avrete scelto di visitare troverete un QR-Code, il sistema che vi permetterà di raggiungere senza difficoltà la vostra destinazione. Per leggere questi codici potete scaricare l'app gratuita da Google Play o App Store o servirvi di una qualunque App in grado di leggere un Quick Response Code.

Che abbiate un telefono Android o iOS, basterà inquadrare con la fotocamera il codice d'interesse ed immediatamente lo smartphone si collegherà a Google Maps, impostando già le coordinate precise per raggiungere la vostra meta.

#

Rocchetta a Volturno (IS)

L’abitato antico di Bactària sorgeva a sud-est del presente comune, luogo pittoresco dove sussistono ancora i ruderi del villaggio e del castello. Agli inizi del IX secolo questo fu distrutto dai Saraceni, ed i suoi abitanti affluirono nel posto che si disse “Rocchetta dell’abbadia”. Per le sue bellezze paesaggistiche, è entrata a far parte del Parco Nazionale d’Abruzzo. Infatti, è proprio a Rocchetta che sorge il fiume Volturno, il più importante dell’Italia meridionale, è qui che è collocat...
Resta aggiornato su tutti gli eventi
Iscriviti gratis alla newsletter
0 recensioni
0 voti
#

Promuovi la tua attività

Molti Partner hanno scelto Borghi&Sagre per accrescere il loro business.
Se sei interessato anche tu a promuovere la tua azienda, compila il form sottostante e sarai contattato a breve da un nostro consulente commerciale.

* Campi obbligatori
Dichiaro di aver letto e accettato tutti i Termini e le Condizioni del Servizio
Scarica l'App di Borghi&Sagre